banda http://blografando.splinder.com

venerdì 5 settembre 2008

I gay al centro delle elezioni Usa. Ora tocca ai repubblicani corteggiarli.

Alla convention omaggi e sorrisi alla delegazione gay.

(La Repubblica) Con un´improvvisa virata rispetto all´omofobia che aveva contrassegnato la convention repubblicana del 2004, il principale stratega di McCain, Steve Schmidt, è andato a salutare la delegazione dei "Log Cabin Republicans", il gruppo dei repubblicani gay. Durante la visita Schmidt ha parlato di sua sorella, che è lesbica: «Lei e la sua partner sono una parte importante della mia vita, e di quella della mia famiglia».

Sphere: Related Content

1 commento:

erox ha detto...

I repubblicani che corteggiano il voto gay, questa è bella!
Lo sappiamo tutti che il massimo che può avere un repubblicano come amico è un gay represso o un gay che si accontenta del recinto che sono disposti a concederti