banda http://blografando.splinder.com

martedì 9 settembre 2008

I 50 miglior film a tematica gay.

(Filmzone) Il sito afterelton.com ha stilato una classifica dei 50 migliori film a tematica gay.

Al primo posto troviamo l’amatissimo “I segreti di Brokeback Mountain”, con l’attore scomparso a Gennaio Heath Ledger, la sua ex compagna Michelle Williams, Jake Gyllenhaal e l’attrice reduce da Venezia 65 Anne Hathaway.
Il commovente film di Ang Lee, che vinse tre Academy Awards, quattro Golden Globes e il Leone d’Oro a Venezia, fece scandalo per l’innamoramento e le scene di sesso fra due cowboy gay.
Joe Aguirre e Ennis Del Mar sono due ragazzi del Wyoming, che per guadagnare un po’ di soldi, accettano di guardare il bestiame, su, fra le montagne di Brokeback. Fra i due nasce presto una tenera amicizia che si trasforma in sentimento e poi in passione. Ma l’America rurale degli anni sessanta non ha pietà per chi ama in modo tanto diverso. I due ragazzi si dicono allora addio e ognuno costruisce un’apparente vita normale.
Il loro legame è però troppo forte e dopo alcuni anni, spinto dalla nostalgia, Joe cerca Ennis, nonostante siano entrambi sposati e con prole, per far ritorno al loro posto segreto, fra le montagne. L’amore del passato non si è mai assopito, ma neanche i pregiudizi di un mondo ancora lontano dal rispetto e dalla libertà…

Ecco i primi 10 film a tematica omosessuale scelti dagli utenti:

1. I segreti di Brokeback Mountain, di Ang Lee (2005)
2. Beautiful Thing, di Hettie MacDonald (1996)
3. Shelter, di Jonah Markowitz (2007)
4. Latter Days, di Jay Cox (2003)
5. Maurice, di James Ivory (1987)
6. Trick, di Jim Fall (1999)
7. Vite nascoste, di Simon Shore (1998)
8. Big Eden, di Thomas Bezucha (2000)
9. Il Club dei Cuori Infranti, di Greg Berlanti (2000)
10. Priscilla, la regina del deserto, di Stephan Elliott (1994)

Tra i film più noti al grande pubblico troviamo al 18esimo posto “Rocky Horror Picture Show”, al 26esimo “Philadelphia”, al 31esimo “Belli e dannati”, al 36esimo “In & Out”, al 38esimo “Velvet Goldmine”, al 43esimo “Transamerica“e “La mala educación” al 47esimo.

Sphere: Related Content

4 commenti:

vale ha detto...

Ciao scusa, sono del sito Filmzone, per lasciarti un messaggio privato come si fa?

Redazione ha detto...

L'indirizzo della redazione è:
Redazione@Notiziegay.com

Ratzinger ha detto...

Mio Dio.

Il sentimento finocchio dell'arte è il frutto di qualche mostruosa menomazione psicologica.
Ne sono convinto.

Voglio dire, c'è gente che ascolta Madonna no?

E allora cosa c'è di strano se Transamerica (che è un film umile ma molto gradevole) è al 43esimo posto e la commedia grottesca (perchè suppongo si tratti di questo) di quell'incapace di Lee è al primo?

Eppure quando leggo ste cose mi vergogno un pò di essere frocio e di dover condividere le mie battaglie per i diritti con gente dai gusti tanto mediocri.
Ma d'altra parte, come insinuava la Biagini su liberazione, io sono una rottainculo un pò fascista ;)

Marco Ennis Mariani ha detto...

mi sentirei di suggerire di elevare "Transamerica" molto più in su della 43°posizione anche solo per la sfacciata sfolgorante bellezza di Kevin zegers.